Un investigatore privato assunto da The Sun per spiare Meghan Markle

Dan

Dan “Danno” Hanks, ex investigatore privato residente a Los Angeles

Il giornale di Murdoch ha incaricato un investigatore privato con sede a Los Angeles, Dan “Danno” Hanks.

Hanks ha ottenuto le informazioni private dei Markle con l’inganno, compresi i loro numeri di previdenza sociale. Un reato penale negli Stati Uniti, come nel Regno Unito.

Sei dei loro numeri di telefono privati ​​sono stati ottenuti anche da un database protetto, compreso il cellulare di Meghan.

In pochi giorni, The Sun aveva pubblicato un articolo che citava un “amico” anonimo, sostenendo che il principe Harry aveva “bombardato Meghan con messaggi” prima del loro primo appuntamento.

La menzione del traffico di testo e di fonti anonime è spesso considerata come prova della raccolta illegale di informazioni nel contenzioso in corso contro i tabloid di Rupert Murdoch.

I casi giudiziari, che si occupano di pirateria informatica e falsificazione dei dati personali, hanno attraversato l’Alta Corte da oltre un decennio.

Il fatto che The Sun avesse il numero di cellulare di Meghan solleva dubbi sul fatto che il giornale abbia continuato a usarlo per ottenere le bollette del telefono.

Tuttavia, non ci sono prove che eventuali messaggi vocali sono stati intercettati da The Sun.

A riprova della bontà dell’indagine condotta dai giornalisti di Byline Investigates, sono arrivate le scuse dell’investigatore privato il quale si è detto dispiaciuto del danno che ha involontariamente provocato a Meghan Markle e incidentalmente anche alla regina (e alla royal family tutta).

Trovi tutti i dettagli qui Byline Investigates,